Pisa

Tempo di lettura: 1 minuto

La smart mobility a regola d’arte

Novembre 25, 2019 by Buone Pratiche

Esigenza

Pisa è tra le città d’arte più visitate al mondo e rappresenta anche il principale scalo aeroportuale della Toscana oltre che un polo universitario di eccellenza scientifica e tecnologica. La città era completamente congestionata, considerata anche l’affluenza media mensile di 300.000 turisti. In particolare, il traffico non interessava solo il centro storico ma tutte le vie d’accesso. Per mantenere un livello di traffico accettabile nei punti più frequentati del centro e sulle principali arterie di collegamento, si era necessaria una ZTL configurabile per fasce orarie e tipologia di utenti (turisti, residenti, lavoratori, addetti al carico-scarico merci ecc.). Obiettivo: ottimizzare e digitalizzare i vari processi di gestione e controllo sia della mobilità che della sosta, razionalizzando il flusso dei ricavi.

Soluzione

Dal 2006 a oggi, Pisa ha rivoluzionato la gestione della sua mobilità digitalizzando tutti i servizi offerti e le attività di controllo e centralizzando tutti gli aspetti amministrativi grazie a INES Cloud. Gli utenti possono richiedere, acquistare e o rinnovare autonomamente, via web e mobile, i permessi di sosta e accesso alla ZTL in base alla propria categoria di utenza. I titoli acquistati sono associati alla PisaPass personale, la card RDIF che abolisce i permessi cartacei tradizionali e facilita tutte le operazioni di controllo e monitoraggio. Il personale su strada, equipaggiato con palmare e lettore RFID, verifica immediatamente la validità del permesso grazie all’integrazione con INES Cloud e, se necessario, emette subito la sanzione. Anche l’accesso alla ZTL è monitorato con tecnologia RFID: i gate identificano il pass a bordo del veicolo registrandone l’ingresso e l’uscita e l’informazione raccolta da INES Cloud permette di individuare immediatamente eventuali abusi. Per analizzare e migliorare la sosta nel centro storico sono stati installati 75 Parking Spot Sensor che raccolgono informazioni sullo stato di occupazione dei singoli stalli di sosta e informano gli automobilisti sulla disponibilità dei posti liberi tramite pannelli a messaggio variabile e, via smartphone, con Tap&Park, la mobile app per il pagamento della sosta. La piattaforma centrale di INES Cloud integra anche la gestione dei permessi di transito e sosta dei bus turistici: la prenotazione e l’acquisto dei permessi viene effettuata online prima dell’arrivo con una notevole riduzione delle operazioni allo sportello e con la massima ottimizzazione dell’infrastruttura di sosta a disposizione.

Switch The Language