Monza

Permessi disabili: soluzione definitiva anticontraffazione

  • monza

    L’Esigenza

    Il Comune di Monza necessitava di un intervento risolutivo per interrompere il malcostume diffuso della contraffazione e dell’uso improprio dei permessi di sosta e mobilità riservati alle persone disabili.

    La verifica dei contrassegni effettuata dal personale addetto al controllo su strada impiegava molto tempo senza essere, tuttavia, efficace nell’individuare tutti gli abusi. I flussi di lavoro relativi alle gestione dei permessi e alle attività di controllo erano distinti, richiedevano attività ridondanti di inserimento dei dati e non consentivano una visione aggregata di tutto il workflow.

    Oltre al controllo su strada Monza ipotizzava, inoltre, di poter automatizzare anche il controllo degli accessi alla ZTL e alle corsie di traffico preferenziali da parte delle persone disabili.

    La Soluzione

    Il Comune di Monza ha sostituito i vecchi contrassegni disabili con i nuovi CUDE – Contrassegno Unificato Disabili Europeo* e li ha dotati di tag elettronici RFID.** I tag rendono i permessi impossibili da contraffare e verificabili in tempo reale sia dai dispositivi manuali in uso dal personale addetto al controllo su strada, sia da dispositivi automatici quali i gate RFID di accesso alla ZTL o a corsie preferenziali.

    Il cittadino che ha diritto al CUDE ne fa richiesta presso l’ufficio preposto dove tutto il processo di richiesta, registrazione e distribuzione viene gestito con INES Cloud. Il contrassegno viene stampato con i dati dell’utente e dotato di tag RFID. Il CUDE è personale e i cittadini che ne sono in possesso sono autorizzati a sostare in città e ad accedere alla ZTL a bordo di qualsiasi veicolo dichiarato, semplicemente posizionando il CUDE sul cruscotto.

    Il personale che effettua il controllo su strada legge il tag grazie all’applicazione INES Conductor e a un lettore RFID: l’identificazione del permesso e la verifica della sua validità sono immediati grazie all’integrazione di tutti i dispositivi di controllo con la piattaforma INES Cloud. L’automatizzazione del controllo e l’aggregazione di tutti i differenti flussi di lavoro permette di ridurre i tempi di tutte le attività e di evitare quelle ridondanti di registrazione dei dati.

    * In conformità alla raccomandazione 98/376/CE del Consiglio d’Europa.
    ** Con l’approvazione del D.P.R. 30 luglio 2012, n. 151 la gestione del CUDE può beneficiare della tecnologia RFID.

  • In Evidenza

    • I permessi sono impossibili da contraffare e le attività di controllo sono più rapide ed efficaci.

    • 100
    • I CUDE rilasciato dal Comune di Monza sono dotati di tag RFID anticontraffazione.
    • Il processo di gestione e controllo dei contrassegni disabili è centralizzato su un’unica piattaforma.
    • Tutte le informazioni relative alle attività di controllo su strada vengono registrate automaticamente sulla piattaforma di gestione.